RESINE POLIURETANICHE

I sistemi poliuretanici e le poliuree compongono una vasta gamma di prodotti che spaziano dagli elastomeri, ai sistemi flessibili, ai sistemi rigidi e lavorabili. Trovano impiego in innumerevoli settori e possono essere utilizzati per strati superficiali, per iniezione a bassa pressione  e per colata, additivati o meno con cariche minerali.
Possono essere molto reattivi al punto di poter essere impiegati solamente con l’utilizzo di macchine miscelatrici (RIM), essere sformati in poche ore (FAST CAST), essere utilizzati per grandi colate per la costruzione di stampi ed attrezzi (MASS CASTING).

La grande versatilità dei sistemi poliuretanici rendono difficile una schematizzazione dei campi di applicazione, ma occorre ricordare i principali utilizzi::

MASS CASTING: Costruzioni di stampi per la deformazione dei lamierati, riempitivi per grandi modelli, calibri.
Sistema per colata di massa in combinazione con cariche inerti. Bassa esotermia e minimo ritiro. Ottime proprietà meccaniche (compressione e modulo elastico)

RIM: Realizzazione di prototipi funzionali e produzioni limitate  simulanti l’ABS ed il PP e la gomma.
Rapidi da sformare, devono essere utilizzati con apposite macchine per l’iniezione a bassa pressione. Ottime resistenze alla temperatura (135 c°),  ottime resistenze all’impatto, alto allungamento a rottura, secondo i prodotti.

Disponibili anche caricati vetro con proprietà meccaniche ancora superiori.

POLIURETANI TRASPARENTI: Realizzazione di manufatti trasparenti, pigmentabili, colabili a mano con durezze e reattività variabili, stabili agli UV.

GELCOAT, POLIUREA DA COLATA:  realizzazione di placche modello,casse d’anima, modelli da fonderia e modelli da battitura. Ottima resistenza all’impatto ed alla abrasione.

FAST CAST:  dime di taglio per termoformati. modelli per fonderia, negative e resine copia.
Riproduzione in stampi in gomma di oggettistica varia.  Facili da adoperare, caricati e pronti all’uso, da caricare con inerti, tempi di sformatura ridotti, lavorabili, buona stabilità dimensionale.

ELASTOMERI POLIURETANICI: stampi flessibili, matrici per l’industria ceramica, prototipi simili alla gomma (durezze da 40 a 80 Shore A)

RESINE EPOSSIDICHE

I sistemi liquidi epossidici sono suddivisi in Gelcoat, Resine da colata, Resine da laminazione e da  infusione, Paste a mano.

I gelcoat si caratterizzano per la loro durezza superficiale, la resistenza chimica, all’usura ed alla temperatura. Utilizzabili come strato superficiale, hanno una elevata tixotropia ed una buona adesione interlaminare. Possono essere carteggiabili e lucidabili. Vengono utilizzati secondo i tipi, per Negativi, Modelli, Calibri, Modelli per madriforme ceramiche, Modelli per fonderia, Stampi per schiumatura e termoformatura, Stampi per poliestere, Stampi per deformazione dei lamierati, Stampi per RTM, Stampi per compositi ad alto gloss.

Le resine da colata epossidiche si utilizzano prevalentemente per la costruzione di Modelli da fonderia, Stampi per la deformazione di lamierati, Modelli per termoformatura, Modelli copia, Posaggi e Dime di taglio, Modelli per bagno galvanico.  Si differenziano per le cariche minerali e metalliche che contengono  che ne caratterizzano la durezza, la lavorabilità e le resistenze meccaniche e termiche. Dispongono di indurenti con diversa reattività per consentire spessori di colata variabili, mantenendo inalterati  i ritiri e la stabilità dimensionale.

Le resine epossidiche da laminazione sono impiegate principalmente per l’impregnazione manuale di fibre di rinforzo ( vetro, kevlar, carbonio) e per il riempimento come legante di sabbia di quarzo. Trovano impiego come rinforzo nella realizzazione di modelli, stampi e manufatti, distinguendosi per le ottime proprietà meccaniche e termiche, i ritiri contenuti e la grande stabilità e leggerezza. Solitamente induriscono a temperatura ambiente e migliorano le proprie caratteristiche  quando sottoposte ad un ciclo di post indurimento.  Sono compatibili con i gelcoat epossidici e poliuretanici in abbinamento  con uno strato di accoppiamento adeguato. Si impiegano come strato di rinforzo in modelli di grandi dimensioni, calibri, stampi per RTM e RIM, stampi per parti in composito per medie e alte temperature, riempitivo per matrici di stampi prototipali per deformazione di lamierati, rivestimento di polistirene per la deposizione di paste estrudibili.

I sistemi epossidici per infusione  sono resistenti alla temperatura, hanno buona fluidità e capacità di impregnazione, sono adatti all’impiego in stampi per infusione e RTM per la costruzione di manufatti con rinforzo in fibra di vetro e/o carbonio.

Le paste epossidiche da laminazione  sostituiscono l’impregnazione tradizione delle fibre di vetro nelle strutture di rinforzo per modelli, stampi e calibri, riducendo i tempi di lavorazione e facilitandone la messa in opera.

Le paste epossidiche per applicazione manuale sono impiegate prevalentemente nella realizzazione di modelli di stile di piccole e medie dimensioni e caratterizzate da basse densità e facilità di lavorazione una volta indurite.

PASTE ESTRUDIBILI

Le paste estrudibili epossidiche  RAKU-TOOL  rappresentano una soluzione semplice  e di rapida applicazione per l’industria automobilistica, nautica, eolica ed aeronautica, per la realizzazione di modelli, stampi diretti, calibri ed attrezzature.
I vantaggi sono rappresentati da un’ottima qualità superficiale, compatta e senza giunzioni e da una buona stabilità dimensionale.
Garantendo un sovrametallo costante, riducono la quantità di prodotto da fresare.  Applicabili fino a 40 mm., anche un verticale, induriscono a temperatura ambiente e possono essere fresate dopo 24 ore.
Sono estruse con macchine apposite  su supporti in EPS o schiuma PU rivestiti o meno con uno strato di rinforzo in fibra di vetro.

La Model Resine dispone di strutture e personale per l’attività di applicazione di paste presso la sede dei clienti o presso il  proprio reparto. ( vedi dettaglio nei servizi)

TAVOLE E BLOCCHI POLIURETANICI

Le Tavole  poliuretaniche RAKU-TOOL sono utilizzate per stile, modelli, stampi ed attrezzi.  Densità da 350 a 1700 kg./mc.
Realizzate con standard di qualità molto elevati, offrono eccellenti prestazioni meccaniche e termiche, ottima stabilità dimensionale.
Possono essere lavorate manualmente e con CNC.
Disponibili in spessori da 25 a 200 mm.

Impieghi tipici:

Stile e design (SB)
Modelli di stile e design
Modelli di verifica matematica

Modelli (MB)
Modelli master
Modelli di cubatura

Attrezzatura (WB)
Stampi per deformazione lamiera
Modelli per fonderia
Casse d’anima
Calibri di controllo
Modelli per termoformatura
Stampi di schiumatura

I Blocchi di poliuretano e di polistirene estruso Densità da 28 a 240 kg.mc. sono
facilmente lavorabili, di grandi dimensioni, molto leggeri ma compatti, sono utilizzati prevalentemente per studi di design.
Possono essere impiegati per verifica percorsi utensili, come supporto per applicazioni di paste estrudibili e come negativi per colate sovradimensionate.

CERA CALIBRATA

I fogli di Cera calibrata a spessore, autoadesiva, resistenti alla temperatura fino a 135 c°, sono ampiamente utilizzati in tutti i settori del tooling, per lo spessoramento di modelli e stampi.
Gli spessori sono compresi tra 0,5 mm e 5,0 mm. In formato 305×610 mm.